Notizie

7 febbraio appuntamento per la IV edizione della Conferenza del Dipartimento Specialistiche mediche

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Scritto da Vania Vannucchi 

Si svolgerà a Prato la Conferenza annuale del Dipartimento Specialistiche mediche dell’AUSL Toscana centro, diretto dal dottor Giancarlo Landini. L’appuntamento è per venerdì 7 febbraio dalle ore 9.00 nella Sala Pellegrinaio Novo in piazza dell’ospedale 5. Quella di quest’anno è la IV edizione, interamente dedicata alla continuità assistenziale. E’ un tema molto importante che ha sempre rappresentato un impegno ed

un’obiettivo primario per il Dipartimento Medico. Nel percorso di cura è fondamentale dare continuità agli interventi di assistenza per rispondere in modo efficace ed appropriato, in particolare per le situazioni complesse in pazienti con patologie croniche.

La conferenza sarà aperta dal direttore del Dipartimento con una relazione su i risultati ottenuti e gli obiettivi futuri nella continuità assistenziale nel Dipartimento specialistiche mediche.

A seguire è in programma una tavola rotonda, sempre sul tema della continuità, nella quale sono coinvolte le altre strutture dipartimentali dell’Azienda : servizi sociali, medicina generale, emergenza e area critica, rete sanitaria territoriale, rete ospedaliera, specialistiche chirurgiche, diagnostica per immagini ed assistenza infermieristica ed ostetrica.

I lavori della giornata sono organizzati in quattro sessioni e tratteranno tematiche inerenti le aree di articolazione del Dipartimento. Nel corso della mattina saranno trattati argomenti pertinenti l’area medica e l’area cardio-toracica diretta. Nel pomeriggio sono in programma due sessioni con interventi specifici dell’area neuro geriatrica dell’area malattie apparato digerente, metaboliche e renali.

Alla conferenza parteciperanno oltre 150 medici specialisti delle strutture che afferiscono al Dipartimento medico dell’Azienda sanitaria che comprende oltre settanta strutture organizzative nelle quali operano circa 640 specialisti nelle diverse discipline.

 Alle ore 12.30 giornalisti, fotografi ed operatori tv sono invitati a partecipare. Saranno rilasciate interviste.