Per le donne in “dolce attesa” l’incontro con l’ostetrica e il ritiro del libretto di gravidanza si prenota con una telefonata al CUP E’ possibile scegliere l’orario ed il luogo più comodo per le nostre esigenze

Scritto da Vania Vannucchi , venerdì 6 aprile 2018  

Per le donne in “dolce attesa” il percorso della gravidanza inizia con la consegna di un libretto che raccoglie tutti gli esami consigliati durante la gestazione ed organizzati per ogni settimana della gravidanza. Nel libretto si possono annotare tutti gli esiti delle visite effettuate, il peso, i risultati delle ecografie e degli esami in modo da monitorare ogni momento prima della nascita del bambino.

Si tratta di un vero e proprio diario di bordo che accompagna la donna nel percorso dell’attesa, un momento delicato e importante della vita.

Da oggi il libretto di gravidanza si può prenotare in tutti i territori dell’Azienda Usl Toscana Centro con una modalità uniforme, attraverso il servizio CUP scegliendo il luogo più comodo o più vicino alla sede di lavoro o all’abitazione.

Per rendere più agevole la consegna del libretto regionale di gravidanza e illustrare i servizi disponibili del percorso nascita per la donna, basta concordare un appuntamento con l’ostetrica.

L’incontro è prenotabile:

  • Telefonicamente:

-  per le zone di Firenze, Prato e Pistoia ai numeri: 840 – 003 003 da telefono fisso o 199 175 955 da cellulare; dal lunedì al venerdì dalle 7.45 alle 18.30 ed il sabato   dalle 7.45 alle 12.30;

- per la zona di Empoli ai numeri: 0571.7051 o 0571.705477 dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 ed il sabato dalle 7.30 alle 13.00

  • di persona rivolgendosi ai consultori ostetrici

Cosa portare all’incontro

E’ necessario portare il risultato positivo del test di gravidanza eseguito in laboratorio, oppure un certificato medico che attesti la gravidanza o una ecografia ostetrica; il documento di identità e la tessera sanitaria ( in alternativa STP per straniere senza tessera sanitaria). Per le donne italiane non residenti in Toscana è necessario richiedere il domicilio sanitario; in assenza di residenza o domicilio sanitario non è possibile consegnare il libretto e gli esami dovranno essere prescritti dal medico sul proprio ricettario.

 

La nuova modalità per il ritiro del libretto di gravidanza prenotando l’appuntamento con il CUP – spiega Arianna Maggiali direttore Ostetricia Professionale dell’Ausl Toscana centro, offre diversi vantaggi alle donne: il primo è la possibilità di prenotare telefonicamente senza doversi recare di persona presso il consultorio scegliendo la sede e l’orario che risulta essere più comodo. Il secondo è quello di avere uno spazio dedicato con l’ostetrica e quindi una occasione in cui vengono presentati tutti i servizi del percorso nascita con la possibilità di scegliere e pianificare l’avvio del percorso. Per questo motivo raccomandiamo alle donne di presentarsi personalmente all’appuntamento e ricorrere alla delega solo in caso di impossibilità”.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.