Crescono le donazioni nei reparti di ostetrica e pediatria del S.S. Cosma e Damiano. Quadri, libri e una nuova culla per il rooming-in che permette a mamma e neonato di stare sempre insieme

Scritto da Daniela Ponticelli

HNLS3819

Crescono ancora le donazioni nel presidio ospedaliero Pescia.

I corridoi e le stanze di degenza del reparto di ostetricia sono stati allestiti con

numerose foto artistiche, in tema con la nascita e la maternità. Una donazione certamente gradita dalle neo mamme ma anche dal personale del reparto, coordinato dall’ostetrica Maria Cristina Innocenti Berti, che si caratterizza per assecondare il parto fisiologico.

I signori Betti, con il loro figlio Libero, nato all’ospedale di Pescia, hanno invece dotato il reparto di una nuova culla per il rooming-in; la pratica che è adottata nei più moderni ospedali permette alla mamma di stare sempre insieme al suo piccolo. Il reparto di Pescia è attrezzato con camere sufficientemente grandi per ospitare, oltre al letto della neomamma, la culla e l’occorrente per occuparsi del bambino.

Grazie all'Associazione "Una Carezza un Sorriso-Pescia solidale" di Capannori (LU) nell’area pediatrica, diretta dal dottor Carlo Botti, è stato invece possibile organizzare una piccola biblioteca. I libri sono stati consegnati in questi giorni dal presidente Quinto Bernardi alla dottoressa Francesca Mangiantini e saranno a disposizione dei piccoli pazienti in attesa di effettuare esami e visite specialistiche.

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.