San Pietro Igneo a Fucecchio tra il Genio di Vinci e le note in musica di Atzori L’ospedale diventa location di due imperdibili eventi

Scritto da Paola Baroni

Due eventi che avranno come location l’ospedale San Pietro Igneo di Fucecchio a sottolineare che l’ospedale è luogo di cura ma anche di relazione. Li promuove la direzione medica degli ospedali di Fucecchio e San Miniato che con queste premesse avvia l’esperienza di “OspedalEstate 2019”, contenitore di appuntamenti a partecipazione libera per un ospedale che sia sempre più a misura di persona.

 

Il primo evento è mercoledì 17 luglio (alle 18) con “I casi clinici di Leonardo”, una conversazione tra medici ma non solo per medici, su alcuni aspetti particolari della vita e dell’opera del Genio di Vinci, in occasione del cinquecentesimo anniversario della morte.

Tra i relatori Roberta Barsanti, direttore del Museo di Vinci, Giuseppe Lombardo, internista, Simonetta Chiellini, oculista, Carlo Rossi, neurologo e la professoressa Guglielmina Pepe.

Il 22 luglio (alle 19), invece, Stefano Atzori, giovane medico radiologo e talento della chitarra classica, farà vibrare le corde del “Pentagramma del cuore”. Entrambi gli appuntamenti sono promossi dall’Azienda Usl Toscana centro.

“Pur di garantirsi le cure il paziente – sottolinea Renato Colombai della direzione medica degli ospedali di Fucecchio e San Miniato – è stato in passato disposto ad adeguarsi a regole rigorose. Oggi all’ospedale si chiede sì di curare ma con un’organizzazione umanistica cioè a misura di persona. L’ospedale di Fucecchio oltre alla sua focalizzazione ortopedica, intende caratterizzarsi per una sua particolare prerogativa, quella di orientarsi alla persona”.

A questo link i flyer degli eventi

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.