Presidio di Montale rispetta tutti i parametri autorizzativi. Stamattina il sopralluogo della ASL dopo la denuncia del consigliere comunale Franco Vannucci

Scritto da Daniela Ponticelli

Al fine di accertare la situazione di allarme denunciata dal consigliere comunale Franco Vannucci riguardo il presidio di Montale l’Azienda Usl Tc, attraverso il suo personale, stamattina ha immediatamente verificato lo stato generale dell’immobile riscontrando ambienti adeguati ed idonei all’afflusso dell’utenza in particolare in carico ai Medici di Famiglia.

 

A questo proposito è stato anche interpellato il dottor Ettore Saffi Giustini, medico di famiglia e coordinatore dell’AFT (aggregazione funzionale territoriale) di Montale-Agliana, il quale ha riferito di non ha rilevato disagi per gli assistiti in merito a quanto riportato a mezzo stampa.

La verifica si è svolta anche su richiesta del Sindaco di Montale il quale ha attivato l’Azienda Sanitaria per le opportune valutazioni.

Il sopralluogo è stato svolto dal personale dell’ufficio tecnico, dal direttore del dipartimento della rete territoriale e dal coordinatore sanitario della zona distretto pistoiese, i quali hanno appurato che il presidio rispetta tutti parametri autorizzativi in particolare in termini di spazi dedicati all’utenza e agli operatori, altezza degli ambienti, illuminazione ed areazione. Nulla è emerso quindi di quanto segnalato da Vannucci anche per quanto riguarda le modalità organizzative degli ambulatori che prevedono una distribuzione su tutto l’arco della giornata proprio per garantire una copertura sulle 12 ore (dalle 8 alle 20) e per evitare picchi di sovraffollamento.

Al fine di garantire un’efficace climatizzazione è stato nuovamente rinnovato l’invito agli operatori di monitorare la corretta chiusura di finestre e porte per ottimizzare il comfort ambientale.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.