La medicina interna negli ospedali. Nell’ambito del FADOI assegnati due premi come migliori contributi scientifici alla Medicina Interna 2 di Empoli e alla Medicina Interna 2 di Prato

Scritto da Daniela Ponticelli

IMG 2869

Nei giorni scorsi si è tenuto a Firenze il XXIV Congresso degli Internisti Ospedalieri Italiani (FADOI) del quale sono stati attivi protagonisti anche gli internisti dell’Azienda

USL Toscana Centro. La Medicina Interna rappresenta la spina dorsale degli ospedali italiani gestendo un numero sempre più elevato di pazienti clinicamente complessi, spesso instabili ed affetti da numerose patologie. La FADOI ha 2700 iscritti in tutta Italia di cui 284 toscani e ha lo scopo di valorizzare il ruolo della medicina interna non solo nei settori della formazione e della ricerca scientifica, ma anche negli ambiti organizzativi.

Gli argomenti affrontati durante il congresso dagli internisti dell’Azienda, riferisce il dottor Giancarlo Landini direttore del dipartimento delle specialistiche mediche, hanno riguardato le principali cause di ricovero, dalle infezioni più gravi al tromboembolismo venoso, dallo scompenso cardiaco all’ictus cerebrale.

Il dottor Alberto Fortini, Presidente della FADOI regione Toscana, ha fatto gli onori di casa portando i saluti di tutte le Unità Operative della AUSL Tc, valorizzando gli aspetti organizzativi peculiari della nostra regione, quali il modello per intensità di cure realizzato in tutti gli ospedali.

Particolare soddisfazione esprimono il dottor Landini e la dottoressa Grazia Panigada, direttore dell’area di medicina, per l’ampia partecipazione dei medici delle unità operative, che hanno contribuito con relazioni e comunicazioni orali e scritte al successo del Congresso. A testimonianza dell’eccellente lavoro svolto dalle strutture, 2 premi come migliori contributi scientifici sono stati assegnati alla dottoressa Elisa Grifoni della Medicina Interna 2 di Empoli diretta dal dottor Luca Masotti e al dottor Michele Bertoni della Medicina Interna 2 di Prato diretta dal dottor Massimo Di Natale.

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.